Furlo – Una camera distorta per la Land Art


[wpvoting]
Il giovane artista sperimentatore Alessio Privitera gioca con i visitatori attraverso illusioni prospettiche, ecco che compare un gigante e uno gnomo che “magicamente” diventano uno gnomo e un gigante. Questo è possibile attraverso la “camera distorta” che l’artista ha realizzato per la Land Art al Furlo 2014. Privitera ricerca, osserva, sperimenta per creare uno scambio con l’osservatore, che deve dialogare con l’opera. Tra le sue ultime soddisfazioni il premio per arti applicate al museo d’arte di Chianciano nel 2012 (http://museodarte.org/en/winners2012_applied_arts) e l’esposizione alla Gagliardi gallery di Londra nel 2013. La sua, ultima e preferita, serie è Personal City. Per maggiori informazioni su Alessio e sui suoi lavori www.alessioprivitera.it.